L’ultimo gradito ospite di questa undicesima Edizione del 101% Basket Sondrio Camp sarà Alberto Martelossi.
Martelossi, nato a Udine il 15 aprile 1966, inizia la sua carriera nel 1984 nel settore giovanile del Basket Club Udine (dove allena tra gli altri Giacomo Galanda). Nel 1989 approda a Desio, dove rimarrà per nove stagioni. Prima allenatore nel settore giovanile, poi assistente in prima squadra – lavorando con professionisti del calibro di Dan Peterson e Sergio Scariolo –, quindi capo allenatore in B d’Eccellenza nelle stagioni ‘96/’97, quando sfiora la promozione, e ‘97/’98. Nel ‘98/’99 è alla Nuova Pallacanestro Udinese in B, mentre l’anno successivo inizia una lunga avventura a Pavia. Due anni di B d’Eccellenza, con la promozione nel 2000/2001, e tre anni di LegaDue , raggiungendo sempre i playoff. Nel 2004/2005 passa a Roseto in A1, dove sarà prima assistente di Spahija, poi capo allenatore l’anno successivo. Altre esperienze in Legadue nel 2006/2007, quando torna a Pavia, e 2007/2008 a Imola. Nel 2008/2009 subentra a stagione in corso a Barcellona Pozzo di Gotto, raggiungendo i play off di A Dilettanti. Nel 2010/2011 e’ allenatore a Ferrara e nella stagione 2011/2012  e’ a Verona, subentrando a Gigi Garelli. Nella stagione 2012/2013 e’ il capoallenatore a Brescia dove viene confermato nella stagione 2013/2014. Nella stagione 2014/2015 subentra a Furlani a Ferrara e con un finale di campionato strepitoso raggiunge i playoff.  Il “Martello”, così viene soprannominato il coach friulano nell’ambiente cestistico, e’ un allenatore completo, sa lavorare con i giovani ma e’ capace di gestire giocatori dalla grande personalità. Le sue squadre esprimono un basket piacevole e spettacolare, mette sempre la squadra davanti a lui e si fa apprezzare per le sue qualità umane in ogni posto dove lavora. Dal 2015 al 2017  e’ il capo allenatore a Mantova. L’anno successivo a Ferrara, sempre in A2. Nella stagione appena conclusa ha portato Udine ai playoff di A2.

Un altro Head Coach di altissimo livello conferma la sua presenza al 101% Basket Sondrio Camp.
Si tratta di Marco Andreazza, Head Coach del Basket Piombino (serie B), con alle spalle esperienze in A2 con l’Assigeco Piacenza e di Responsabile di Settore Giovanile di altissimo livello.
Grazie alle sue capacità e alla grande passione per questo sport diviene nel tempo un bravissimo tecnico a livello giovanile.
Infatti, ricoprirà ruoli importanti, come quello di Assistan Coach in nazionale giovanile, di responsabile tecnico e Head Coach in società top, come Benetton Treviso, Montegranaro e Casalpusterlengo.
Con Casalpusterlengo, società nella quale ha allenato fino al 2016, ha raggiunto da Head Coach dell’under 19 e dell’under 17 le rispettive finali nazionali, e, dopo il terzo posto ottenuto nel 2014/15, è stato anche insignito del titolo di miglior allenatore della competizione.
Con i senior, invece, ha fatto parte dello staff della Benetton Treviso (A1), è stato Assistant Coach a Montegranaro, in B1 e dopo la promozione, anche in A2. Lo stesso ruolo per tre anni ad Omegna in B1.
Infine, nel 2016/17 fa il grande salto e su richiesta dei dirigenti della società casalina, rinuncia all’impegno a lungo termine come Responsabile delle giovanili per andare ad allenare in A2 l’Assigeco Piacenza (società nata dalla fusione fra Casalpusterlengo e Basket Piacenza).

Dopo la conferma della presenza di Riccardo Moraschini al 101% Basket Sondrio Camp (da giovedì 20 a sabato 22 giugno), un altro brindisino porterà la sua esperienza sui campi di gioco di Serie A1 direttamente in Valtellina.
Si tratta di Alberto Morea, Assistant Coach di Frank Vitucci a Brindisi.
La squadra pugliese ha raggiunto i playoff, uscendo al primo turno contro una super Sassari (che ha poi eliminato l’Armani Exchange Milano).
Inoltre l’Happy Casa ha perso in finale di Coppa Italia la terribile matricola Vanoli Cremona, allenata dal CT della Nazionale italiana Meo Sacchetti.
Coach Morea si confronterà con i ragazzi dell’Alta Specializzazione nelle giornate di martedì 25 e mercoledì 26 giugno.

Claudio Coppeta sarà oggi a Sondrio per tenere due lezioni tecniche ai campers dell’Alta Specializzazione.
L’ex Head Coach della Bakery Piacenza, artefice della promozione in Serie A2,ricopre degli importanti compiti di responsabilità all’interno del settore giovanile della Società piacentina.