L’ultimo gradito ospite di questa undicesima Edizione del 101% Basket Sondrio Camp sarà Alberto Martelossi.
Martelossi, nato a Udine il 15 aprile 1966, inizia la sua carriera nel 1984 nel settore giovanile del Basket Club Udine (dove allena tra gli altri Giacomo Galanda). Nel 1989 approda a Desio, dove rimarrà per nove stagioni. Prima allenatore nel settore giovanile, poi assistente in prima squadra – lavorando con professionisti del calibro di Dan Peterson e Sergio Scariolo –, quindi capo allenatore in B d’Eccellenza nelle stagioni ‘96/’97, quando sfiora la promozione, e ‘97/’98. Nel ‘98/’99 è alla Nuova Pallacanestro Udinese in B, mentre l’anno successivo inizia una lunga avventura a Pavia. Due anni di B d’Eccellenza, con la promozione nel 2000/2001, e tre anni di LegaDue , raggiungendo sempre i playoff. Nel 2004/2005 passa a Roseto in A1, dove sarà prima assistente di Spahija, poi capo allenatore l’anno successivo. Altre esperienze in Legadue nel 2006/2007, quando torna a Pavia, e 2007/2008 a Imola. Nel 2008/2009 subentra a stagione in corso a Barcellona Pozzo di Gotto, raggiungendo i play off di A Dilettanti. Nel 2010/2011 e’ allenatore a Ferrara e nella stagione 2011/2012  e’ a Verona, subentrando a Gigi Garelli. Nella stagione 2012/2013 e’ il capoallenatore a Brescia dove viene confermato nella stagione 2013/2014. Nella stagione 2014/2015 subentra a Furlani a Ferrara e con un finale di campionato strepitoso raggiunge i playoff.  Il “Martello”, così viene soprannominato il coach friulano nell’ambiente cestistico, e’ un allenatore completo, sa lavorare con i giovani ma e’ capace di gestire giocatori dalla grande personalità. Le sue squadre esprimono un basket piacevole e spettacolare, mette sempre la squadra davanti a lui e si fa apprezzare per le sue qualità umane in ogni posto dove lavora. Dal 2015 al 2017  e’ il capo allenatore a Mantova. L’anno successivo a Ferrara, sempre in A2. Nella stagione appena conclusa ha portato Udine ai playoff di A2.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *